Loading.....

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. X

Galleria Patricia Armocida Logo

INVERNOMUTO, B.O.B.


Inaugurazione 08 Aprile 2010 h 19:30,


Fino al 15 Maggio 2010

INVERNOMUTO, B.O.B.

08 Aprile - 15 Maggio 2010

B.O.B., prima mostra personale di Invernomuto presso la Galleria Patricia Armocida, si manifesta attraverso possibili varianti narrative, e lo fa a partire dall'individuazione di tre personaggi incrociati e sovrapposti: uno è di totale finzione (Bob), un altro è di finzione ma vive nella memoria del reale (Zio Jesse), l'ultimo è reale ma allude a misteriosi codici di un mondo immaginario (Glenn Danzig).

 

L'universo di B.O.B. prende forma nel magma di un'unica installazione che letteralmente copre lo spazio espositivo inondandolo e rendendo un'escursione paludosa la fruizione delle opere esposte: oggetti, fotografie e sculture informi. Il video - costante del lavoro di Invernomuto - entra in gioco nelle fase preliminare alla mostra, diffuso online in forma di trailer prima dell'opening, e concepito come episodio pilota di una serie tv che non verrà mai realizzata.

 

B.O.B. è un attraversamento degli strati del reale, evitando stazionamenti prolungati, favorendo sovrapposizioni di visioni. Bob vive testualmente nella nostra memoria.

 

 

Nella fase preliminare alla mostra sono stati diffusi tre trailer video:

B.O.B. - CHAPTER ONE, TWO and THREE

visibili qui: infernomuto.blogspot.com

 

 

In occasione della mostra verrà presentato il numero speciale di ffwd_mag realizzato in collaborazione con Mudboy, Peter Sutherland e Kaari Upson, le cui opere saranno presenti in mostra.

 

ffwd_mag - B.O.B.

In collaborazione con:

Mudboy (USA)

Peter Sutherland (USA)

Kaari Upson (USA)

 

ffwd_mag - B.O.B. esce in concomitanza con la mostra personale B.O.B. di Invernomuto alla Galleria Patricia Armocida, Milano (8 aprile - 15 maggio 2010).

Il progetto cartaceo - un poster di grande formato piegato a sedicesimi - è speculare ad alcune opere in mostra, ne rivela lati nascosti e ne occulta altri. E' dunque un completamento di B.O.B., o forse soltanto un'altra delle possibili versioni di esso.

A corredo dell'atlante visivo, una conversazione di Invernomuto, interna ma necessaria alla condivisione di molti dei riferimenti e delle ossessioni alla base del progetto.

 

 

Invernomuto nasce nel 2003 dall’unione di Simone Bertuzzi e Simone Trabucchi, che si avvalgono della collaborazione di Davide Barbieri per gli aspetti musicali. Ponendo l’accento sul collasso e la commistione di linguaggi l’operato del  gruppo si concretizza in produzioni fuori formato come il progetto editoriale “ffwd_mag”, ricerca che si espande nella produzione di video, nella progettazione di live-media performance e nella curatela di eventi e progetti speciali. Invernomuto ha partecipato a mostre collettive e festival internazionali, tra cui Domus Circular (Milano, 2005), Netmage 07 (Bologna, 2007, per cui ha curato l’art direction e il progetto Bissera), Invisible Miracles (Viafarini, Milano, 2007), Fair_Play (Lugano, 2008), Biennale Architettura 11 (Venezia, 2008, con Perspectives on Archive: Check-In Architecture), Hors Pistes 2009 (Centre Pompidou, Parigi, 2009), No Fun Fest (New York, 2009), Kubla Khan (Arte Contempo, Lisbona, 2009) Nothing But a Show (Castello Sforzesco, Milano, 2009) e Ars artists residence show (Fondazione Pomodoro, Milano, 2010). Nel 2007 ha preso parte alla residenza promossa dalla Dena Foundation for Contemporary Art, Parigi. Nel 2008 e 2009 ha presentato il progetto Village Oblivia a Raum (Bologna), Crisalide (Forlì), Netmage 09 (Bologna) e LAP Lambretto Art Project (Milano). Mostre personali: Whalesland (careof Milano, 2006), Teastas Mor (Galerie Patricia Dorfmann, Parigi, 2008) e B.O.B. (Galleria Patricia Armocida, Milano, 2010).

www.invernomuto.info

infernomuto.blogspot.co