Loading.....

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. X

Galleria Patricia Armocida Logo

AGOSTINO IACURCI, Appearance and Disappearance


Inaugurazione 20 Aprile 2015 h 18:00,


Fino al 24 Luglio 2015

AGOSTINO IACURCI, Appearance and Disappearance

21 Aprile - 24 Luglio 2015

La Galleria Patricia Armocida ha presentato Appearance and Disappearance, mostra personale di Agostino Iacurci, che ha inaugurato martedì 21 Aprile 2015.

 

Per l’occasione, sono state esposte dieci tele di piccole, medie e grandi dimensioni, quindici assemblage e sei sculture in legno, realizzate appositamente per le sale della galleria.

 

Agostino accosta l’abilità dell’artista a quella del prestigiatore: entrambi creano l’illusione di un accadimento magico nello spettatore allo scopo di generare un sentimento di meraviglia. I lavori vanno a comporre un percorso tematico in cui appare costante il principio di decostruzione e scomposizione della figura, a cui si accosta, in modo complementare e sincronico, una nuova combinazione al confine tra differenti forme della natura.

 

In tal modo, alla decostruzione fisica dei soggetti, linea costante di questo gruppo di opere, si affianca la continua ricerca di un principio di completamento e integrazione degli elementi. Le opere di Agostino Iacurci hanno uno stile inconfondibile, riconoscibile, semplicemente poetico. Ampie campiture, dalla gamma di colori armonici e la scelta timbrica scarlatta, compongono una melodia complessa. Agostino dirige la scena e, nonostante la chiarezza elementare e di sintesi delle forme, genera visioni oniriche che evocano mistero. Il suo stile geometrico, semplice e pulito, gioca spesso con gli opposti: l’alternanza tra il vuoto e il pieno, tra divisione e composizione, tra apparizione e scomparsa. Contorni di uomini, figure svuotate che si innestano con l’ambiente naturale. Atmosfere indefinite, in sospensione atemporale, caducità di uno stato transitorio che suggestiona la mente.

 

Ad anticipare l’inaugurazione, dal 7 al 19 aprile 2015, grazie alla sponsorship tecnica di DEFI Group e OIKOS colore e materiale per l’architettura, sono stati installati su due spazi pubblicitari aerei in Piazzale Cadorna e in Piazzale Loreto a Milano due grandi dipinti originali dell’artista .

 

AGOSTINO IACURCI

Nato a Foggia nel 1986, vive e lavora a Roma. Dal 2008 ha realizzato diverse grandi opere sulle pareti di spazi pubblici, tra i quali, Art Play di Mosca, lo Stadio di Porto Rico, il Campus universitario di Besançon, “Le Tour 13” di Parigi e la Fubon Art Foundation di Taipei, ricevendo sempre più consensi e successo. Nel 2012 l'Accademia di Belle Arti di Roma lo ha invitato a creare un wall-painting per l'inaugurazione della nuova sede. Ha inoltre realizzato opere partecipate per la Saba School nel Sahara Occidentale, presso il reparto di massima sicurezza del carcere di Rebibbia a Roma, e al Mart, Museo di Arte Moderna di Trento e Rovereto. Ha esposto in Europa, Australia, Giappone, Corea, Taiwan, Russia e Stati Uniti.

 

Tra le mostre personali ricordiamo: Long story short, Die Kunstagentin, Cologne, Germany, 2016; Appearance and Disappearance, Galleria Patricia Armocida, Milan, 2015; Wooden Plants, Wunderkammern at YIA Fair, Carreau du Temple, Paris,2015; Selected works, Wunderkammern at Scope Fair, Basel, 2015; Match mismatch, 19 Karen Contemporary Artspace, Gold Coast,  Australia, 2014; Small Wheel Big Wheel, Wunderkammern Gallery, Rome, 2014; Tende a zero, Palladium Theater, Rome, 2012.

 

Ha inoltre preso parte a esposizioni collettive: Urban Art Biennale 2017, Völkinger Hütte, European Centre for Art and Industrial Culture, Germany; set for Madame Pink, Directed by Alfredo Arias, Teatro Mercadante, Naples, Italy, 2017;  FADA, House of Madness, The Watermill Center, New York, 2016; 16° Premio Cairo, Palazzo della Permanente, Milano, 2016; Codici sorgenti, Palazzo Platamone, Catania, 2015; From Street to Art, Italian Cultural Institute of New York, NY, 2014; Artmosphere, Urban Art Biennale, Artplay, Moscow, 2014; Scope Art Fair, Basel, Switzerland, 2014; OFF Art Fair, Brussels, Belgium, 2014; Paragone, Galerie LJ, Paris, 2013; La Tour 13, Galerie Itinerrance, Paris, 20013; Wave Festival, Aubange, Belgium, 2013; Stroke art fair, Berlin, 2012; Viaggio con figure nelle fiabe italiane di Calvino, Palazzo delle Esposizioni, Roma, 2012; Un voyage illustré, Mediathèque d’Orly, France, 2011; Lumen Urban Show, Wunderkammern Gallery, Rome, 2011; Fresh Produce, Anno Domini Gallery, San Jose, California, 2011; Synthesim, Centro Culturale Elsa Morante, Rome, 2011; Ziguline Poster edition, Mondo Bizzarro Gallery, Rome, 2010; Urban contest, Urban art event, Circo Massimo, Rome, 2010; Imaginary Fairy Wonderland, The Special Exhibition of Bologna Select in Kaohsiung, Taiwan, 2010; In fingers,extra space,International illustration group exhibition, Taipei Art festival, Taiwan, 2010; Lumen, Arte contemporanea in cotroluce. Complesso monumentale S. Sofia, Salerno, 2010; Bologna Children’s Bookfair, Bologna; Palazzo delle Esposizioni, Roma, 2010; Museo d’Arte di Itabashi, Tokyo, 2010; Museo d’Arte Otani di Nishinomiya, 2010; Museo Municipale di Yokkaich, 2010; Museo d’Arte Ishikawa di Nanao, 2010; Museo d’Arte di Nagashima, Kagoshima, 2010; Gra, Giovani Artisti a Roma, Museo Pietro Canonica, Rome, 2010.

 

Tra gli anni 2007 e 2009 ha inoltre partecipato a: Ceci n’est pas un hotel, art & design exhibition, Nhow hotel, Milano; Artconventional, International street art event, Roma; Tapirulan, Salone degli Alabardieri, Cremona; Absurdtime International exhibition, Rocca Paolina, Perugia; Premio Sergio Fedriani, Museo di S.Agostino, Genova.

 

Si ricordi una selezione dei lavori pubblici promossi da Agostino Iacurci: Mas fruta, Mexico, 2016;  Skyline, Italian Cultural Institute, New Delhi, India, 2016; Aerial rootsWalk and talk, Terceira, Azores, 2016; Water Please, Mural Social Club, Kiev, Ukraine, 2016; Coincidences, Ensor Instituut, The Crystal Ship, Oostende, Belgium, 2016; Painted Amphora, 214 Lafayette Project, New York, 2016; Biblioteca Particolare, Salone Internazionale del Libro, Torino, 2016; Plants do not collect vintage cars, Feature Walls, Sheffield, 2016; ImmobileFestiwall, Ragusa; 2016; WalterAll City Canvas Global Series, artist workshop and collaborative wall painting, Atlanta, USA, 2015; Square Puddle, Le 4eme Mur, Niort, France, 2015; Two landscapes, wall painting, Berlin, Germany, 2015; Three wheels, Weaart, Aalborg, Denmark, 2015; Milestone project, wall painting, Girona, Spain, 2015; Mula Fest, wall painting, Madrid, Spain, 2015; Los Muros Hablan, Contemporary Muralism Project, Bayamon, Puerto Rico, 2014; Popup, Wall painting for Mario Penna Institute, Belo Horizonte, Brazil, 2014; Memorie Urbane, artist residency and wall painting, Arce, Italy, 2014; Sanba, artist residency and wall painting, Rome, 2014; Living Walls Conference, Atlanta, US, 2013; LGZ Project, curated by Street Kit, Moscow, 2013; Very Fun ParkFubon Art CenterTaipei, 2013; Le M.U.R, Oberkampf,  Paris, 2013; Septimo Asalto Festival, Saragoza, Spain, 2012; MUUseum, Zagreb, Croatia, 2012; Arte Urbana Lugano, Lugano, 2012; Bien Urbain,  Besançon, France, 2012; Nizzart, Turin, Italy, 2012; Memorie Urbane, Gaeta, Italy, 2012; Outdoor, Urban Art Festival, Rome, 2011; Waves, urban art event, Civitavecchia, Rome, 2011; Picturin Festival, International Mural Art Festival, Turin, 2010.