Loading.....

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. X

Galleria Patricia Armocida Logo

TOMMASO GORLA


TOMMASO GORLA

Rappresentazioni atmosferiche, evocative, istantanee di una parte di realtà che è sempre interpretata e mai definitiva. Questi orizzonti sembrano voler raffigurare qualcosa che non si lascia raffigurare. L’ampio respiro delle vedute è a tratti interrotto dal delinearsi ambiguo di elementi indecifrabili, come se sul paesaggio aleggiasse una sorta di divieto.

Dopo aver frequentato l’Accademia delle Belle Arti di Bologna, Tommaso Gorla (1981) ha proseguito gli studi in Arti Visive all’Università IUAV di Venezia e in Antropologia della Memoria presso l’EHESS di Parigi. Vive e lavora a Londra.

Dopo un esordio nel campo dell’illustrazione, dal 2008 comincia a dedicarsi sempre di più alla pittura. Sia nel suo lavoro artistico che nel suo percorso di ricerca teorica, i suoi interessi si concentrano sulla relazione tra immagine e memoria. In particolare, è attratto dalla persistenza di tratti salienti che si imprimono nella memoria nel ricordare un’immagine. In questi ultimi anni lavora prevalentemente raggruppando i soggetti in serie: paesaggi, ritratti, bestiari. Lo stato di “sospensione” che caratterizza le sue opere deriva dalla tensione tra soggetto e memoria: l’arte non può che restituire questa attesa, e tocca a chi guarda ricavare una porzione di verità da ciò che vede.

Tra le mostre ricordiamo: Everything Was Quiet, Centre For Recent Drawing, London, United Kingdom, 2017; 30 Clouds, Narrenkastl, Frohnleiten (Graz), Austria, 2015; Paesaggio Incompleto. Galleria Patricia Armocida, Milano, 2014; Surviving the Savage Sea. Centre For Recent Drawing, Londra, Regno Unito, 2014; Tommaso Gorla. Doppia Personale con Marina Ferretti. Studio d’Arte Cannaviello, Milano, 2011; Tommaso Gorla da Zuni. Zuni Arte Contemporanea, Ferrara, 2008.

Tra le mostre collettive e i progetti curatoriali ricordiamo: Museo D’Inverno: Collezione di Luigi Presicce, Museo D’Inverno, Siena, 2018; Sixty, Lubomirov-Angus Hughes, London, United Kingdom, 2016; Previsouly, Patricia Armocida Gallery, Milan, Italy, 2016; The Indipendent Artist Fair 2015, Rag Factory, London, United Kingdom, 2015; 15/h24, Ex Mobilificio Galleria Bertoni, Cervignano del Friuli, Italy, 2015; A5, Art Athina / Lubomirov Easton Gallery, Athens, Greece, 2015; Surviving the Savage Sea, Centre For Recent Drawing, London, United Kingdom, 2014.

Ha realizzato il progetto individuale Clouds, Narrenkastl, Frohnleiten (Graz), Austria nel 2015.

Ha inoltre ricevuto i seguenti premi: INDA 2010 – International Drawing Annual, Manifest Gallery, Cincinnati, Ohio, USA; 92ma Collettiva Giovani Artisti, Bevilacqua La Masa Foundation, Venezia, Italia, 2008-2009.