Loading.....

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. X

Galleria Patricia Armocida Logo

NURIA MORA


NURIA MORA


“L’universo di Nuria Mora è un insieme di stimoli esterni ed interni, a partire da una famiglia per così dire artistica, da un padre architetto, da un insieme di sollecitazioni che si sono poi regolamentate all’ università madrilena, dove gli studi di arte e di architettura sono divenuti pretesti per iniziare a guardare lo spazio con un’attenzione particolare, in cui ogni minima parte, allora come adesso, possa divenire un nuovo ipertesto visivo composto di forme, codici, linguaggi e cromatismi in divenire.

Nuria elabora nuove forme, linee e moduli in grado di inserirsi nelle architetture più diverse, optando per soluzioni in bilico fra l’astratto e il concreto, in cui fitomorfismi di varia estrazione possano poi divenire un unico codice, una firma senza firma.

L’artista sostiene che non vi sono dichiarati richiami alla storia dell’arte o dell’architettura, ma è pur vero che osservando le trame originali da lei realizzate è possibile individuare un legame con il Neoplasticismo le cui geometrie si fanno, nel caso di Nuria, distorte, a tratti sghembe, e dove la rigidità degli angoli viene addolcita dalla tavolozza tipicamente mediterranea che attinge alla tradizione popolare, al Romanico di area iberica e al paesaggio urbano contemporaneo con i suoi paradossi visivi".

Estratto dal testo critico “Una promessa Mantenuta” di Fabiola Naldi.


Attiva dalla metà degli anni Novanta nel mondo complesso e variegato dell’arte urbana europea, Nuria Mora (Madrid, 1974) è riconosciuta come una delle principali esponenti della ricerca astratta nello spazio pubblico, sia in ambito illegale sia in interventi commissionati. Co-fondatrice di Equipo Plastico (insieme a Nano4814, Sixe e Eltono), Nuria ha realizzato grandi opere murali, installazioni, sculture per spazi esterni e interni, carte, tappeti, oggetti in vetro e legno collaborando con marchi come Sybilla , DAC Rugs, Ikea, Facebook, Loewe. Nel 2013 la Fondazione Absolut le ha conferito l’ Absolut Art Award .

Tra le mostre personali ricordiamo: Objects in the mirror are closer than they appear, Winterlong Gallery, Niort, Francia, 2016; Mango Chile, Celaya Brothers Gallery, Città del Messico, 2015; En la frontera, Astarté Gallery Madrid, Spagna, 2014; Sedimentos, Molinos del Rio, Murcia, Spagna, 2014; Punto Volado, Delimbo Art Space, Siviglia, 2013; Paisaje de Fondo, SKL Gallery, Maiorca, Spagna, 2012; Mirilla, Turbo Gallery, Buenos Aires, Argentina, 2009; Napa Aire LOEWE, Vacío9 Gallery, Madrid, Spagna, 2006; Eigenkunstruktion, Artitude, Berlino, Germania, 2006; (x,y,z), Vacío9 Gallery, Madrid, Spagna, 2006; Outside In, The Arches Gallery, Glasgow, Scozia, 2003; Complémentaires, Vacío9 Gallery, Madrid, Spagna, 2002.

Tra le principali mostre collettive: Nu Geometry, Mirus Gallery, San Francisco, USA, 2017; Free to Be, 1AM Gallery, San Francisco, USA, 2015; Miss Van & Nuria Mora works on paper, Art Gang Gallery, Montreal, Canada, 2015; Caleidoskope, Mya Gallery, London, UK, 2015; Colour Sphere, Mini Gallery, Amsterdam, Olanda, 2014; Girls Just Want to Have Fun, Astarté Gallery, Madrid, Spagna, 2013; Caballo, caballo, tigre, tigre, Equipo Plastico, Beijing, Cina, 2012; Grafika, mostra itinerante promossa dall'Insituto Cervantes, Madrid, Spagna, 2011; Murales. Nuria Mora y Eltono, Fundacion Mirò, Barcellona, Spagna, 2010; One Year Helmet Exhibition, Helmet Gallery, Monaco, Germania, 2010; Subglob II, Orebro Konsthall, Orebro, Svezia, 2010; Poliniza 010, Valencia, Spagna, 2010; Street Art, Tate Modern, Londra, UK, 2008; Nomadaz, Scion Gallery, Los Angeles, USA, 2008; Benin, Seen Adoc Gallery, New York, USA, 2007; Privé och Publico, Gallery54, Goteborg, Svezia, 2007.