Loading.....

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. X

Galleria Patricia Armocida Logo

MAYA HAYUK


MAYA HAYUK

Le opere di Maya Hayuk (Baltimore, Stati Uniti, 1969), importante artista internazionale di origine ucraina, sono composizioni simmetriche generate da intricate combinazioni cromatiche formate da diagonali intersecate e sovrapposte su differenti livelli tonali e prospettici, che creano una molteplicità di forme romboidali e tessere pittoriche dai colori lussureggianti.

Le sue elaborate astrazioni prendono ispirazione dalla cultura popolare, dalle trame dei tessuti dell’arte folkloristica ucraina e dai Mandala. Maya utilizza tecniche pittoriche d’avanguardia allo scopo di creare un’esperienza psichedelica in forma visiva. Le riconoscibili pennellate, le vibranti colature e gli energici movimenti esprimono una prorompente vitalità.


Maya Hayuk è nata a Baltimore, Maryland nel 1969; vive e lavora a Brooklyn. Ha conseguito il BFA in Interrelated media del Massachusetts College of Art nel 1991 e ha studiato presso VCU, Richmond, VA, Ontario College of Art and Design, Toronto, in Canada, presso l'Università di Odessa, in Ucraina e presso la Skowhegan School of Painting and Sculpture, Skowhegan, Maine. Il suo lavoro è stato oggetto di commissione in importanti sedi istituzionali tra cui: The Bowery Wall, New York, 2014, The Hammer Museum, Los Angeles, 2013; Bonnefanten Museum, Maastricht, 2012; Socrates Sculpture Park, New York, 2011; Museu E.A.V., Rio De Janiero, 2011.


Tra le sue mostre personali ricordiamo: Grow Room, Alice Gallery, Bruxelles 2016; Positive Space, Circle Culture Gallery, Berlino, 2015; Light Heavy, Cinders Gallery, New York, 2014; Alles Klar, Die Kunstagentin Gallery, Colonia, 2014; One Room Residency, Clocktower Gallery, New York, 2013; LA Head Light, Alice Gallery, Brussels, Belgium, 2013; Multi Versus, Cooper Cole Gallery, Toronto, 2012; Ultra, Ultra Deep Fields, Mu, Eindhoven, 2010.

 

Tra i numerosi progetti pubblici: Chemtrails Hawaii, Honolulu, Hawaii, 2015; Chem Trails Nyc, The Bowery Wall, New York, 2014; Pictures On Walls, Londra, 2013, Death By Audio, Brooklyn, NY; Woven, Città Del Messico, 2012; Paint Pour, Monster Island, Brooklyn, NY 2011; Fingers, Beijing 2010.

 

Il suo lavoro ha fatto parte di mostre collettive tra cui Radiate, Circle Culture Gallery, Berlino, 2015; Neo Vol. #1, Die Kunstagentin Gallery, Colonia, 2014; Cruel Summer, Jonathan Levine Gallery, New York, 2014; Just Before Brazil, Alice Gallery, Bruxelles, 2014; Art In The Streets 2: Wynwood Walls, a cura di Jeffrey Deitch, Miami 2013; Headscapes, in collaborazione con Morgan Blair, Long Island City, New York, 2013; Yes!, No Vacancy Gallery, Melbourne, 2012; Streetopia, a cura di Chris Johanson, Luggage Store Gallery, San Francisco, High Five, New Image Art, Los Angeles, 2012; Double Rainbow Rainbow, Cooper Cole Gallery, Toronto, 2011; Let There Be Geo, A+D Gallery, Chicago, 2010; Contemporary Art 2010, Ukrainian Institute Of America, New York, 2010; Untitled Enemies, Apostrophe Gallery, Hong Kong, 2009; Bliss, Holala Gallery, Barcellona, 2008; Sous L’es Bombes, Musee International Des Arts Modeste (Miam), Sete, 2007 ; Paper Trails, V1 Gallery, Copenhagen, 2007; The Rest Is Total Silence, a cura di Taka Kawachi, Atm Gallery, New York, 2006; God Is Bored With Us, Fast Moving Consumer Goods, Londra 2005; By The People For The People, Transport Gallery, Los Angeles, 2004; Origin, Rocket Gallery, Tokyo, 2003.Hayuk fa parte dei Barnstormers collective, the Cinders Art Collective e ha collaborato con diversi artisti e musicisti. E’ stata inoltre creatrice di copertine di album, di video, di scenografie, di fotografie e di poster tra cui RyeRye/M.I.A., The Akron Family, TV on the Radio, The Flaming Lips, Devendra Banhart, Seun Kuti, Prefuse 73, Awesome Color, Oakley Hall, Home, Animal Collective, Dan Deacon, Bonnie Prince Billy and The Beastie Boys. Il suo libro Just Good Vibes edito da Ginko Press è stato pubblicato nel 2007; Round The Way nel 2010 da Nieves.